Studio Notarile Associato Ambrosini
Il Notaio

In adversa, ultra adversa.

L'attività del Notaio


Nella sua duplice veste di pubblico ufficiale e libero professionista, il Notaio, selezionato attraverso un pubblico concorso considerato il più imparziale e selettivo in Europa, risulta essere tra i più qualificati operatori nel settore giuridico.

Come enuncia la "Carta dei Diritti del Cittadino con il Notaio": il rapporto con il notaio inizia prima del momento della stipulazione dell'atto, affinché il cliente possa avere i chiarimenti necessari. Se il Notaio si avvale di collaboratori, ciò avviene sempre sotto la responsabilità diretta del Notaio al quale le parti possono rivolgersi direttamente. Anche nel contratto più semplice il Notaio controlla che il contenuto corrisponda alla situazione giuridica e alla volontà delle parti.

Il notaio, quale giurista esperto e quale soggetto investito della Stato di particolari attività obbligatorie nell'interesse della collettività, una volta individuate le esigenze delle parti, consiglia le soluzioni migliori per realizzarle.

Quando lo scopo può essere raggiunto in più modi, il Notaio prospetta le diverse opportunità, chiarendo i contenuti e gli effetti dell'atto.

Il Notaio infine avverte le parti: dell'inutilità economica di stipulare determinati atti; dei pericoli e delle conseguenze che possono derivare da scelte condizionate dalla volontà di risparmio fiscale; della possibilità di rivolgersi ad altri uffici per il compimento di semplici formalità per le quali il Notaio non è indispensabile.

Il Notaio garantisce che:

  • • l’ atto notarile è conforme alla volontà delle parti;
  • • l’ atto è valido e quindi conforme alla legge;
  • • gli effetti giuridici dell’ atto non sono pregiudicati da vincoli o da diritti di terzi (ad esempio ipoteche, pignoramenti, servitù, prelazioni, altro) di cui le parti non siano a conoscenza;
  • • verserà regolarmente tutte le imposte dovute nei tempi previsti dalla legge.

Il cittadino ha il diritto che il notaio:

  • • accetti la richiesta delle parti di redigere un atto: non può rifiutare la prestazione se non nei casi espressamente previsti dalla legge (per esempio un atto illegittimo);
  • • garantisca assoluta indipendenza e imparzialità; non può mai fare l’ interesse di una sola delle parti_anche quando è scelto da una di esse-ma deve evidenziare eventuali squilibri giuridici contrattuali;
  • • accerti la volontà e l’ identità delle persone che intervengono in un atto e la loro capacità di compierlo;
  • • fornisca un preventivo di massima e, dopo aver acquisito la documentazione necessaria, un preventivo di spesa dettagliato dell’ atto con indicazione delle singole voci: tasse, onorario e Iva. E’ bene tener presente che, come per ogni altra prestazione professionale, quello del costo non è il solo criterio per orientare la scelta;
  • • verifichi la sussistenza di requisiti per eventuali benefici fiscali o evidenzi eventuali problemi giuridici e fiscali prospettando soluzioni alternative rispetto a quelle richieste;
  • • effettui i controlli presso i Pubblici Registri;
  • verifichi, per quanto di sua competenza, che i beni siano commerciabili e quindi possano essere trasferiti;
  • • rispetti tutte le formalità per la validità dell’ atto;
  • • legga integralmente l’ atto pubblico davanti alle parti fornendo ogni chiarimento necessario e, una volta approvato, lo faccia sottoscrivere dalle parti alla sua presenza;
  • • registri l’ atto presso l’ Agenzia delle Entrate e paghi le relative imposte e tasse per conto del cliente;
  • • depositi l’ atto nei Pubblici Registri nei termini previsti dalla legge;
  • • garantisca l’ assoluta riservatezza, sua e dei suoi collaboratori, sugli atti stipulati e sulle informazioni comunicate;
  • • fornisca una copia conforme del contratto sottoscritto;
  • • emetta fattura per il compenso corrisposto con l’ indicazione dettagliata delle singole voci.